venerdì 18 settembre 2015

Svaniti nel nulla

Titolo: Svaniti nel nulla
Autore: Tom Perrotta
Editore: edizioni e/o
Anno: 2012 (edizione originale 2012)
Traduttore: Carla De Caro
Curiosità: ne è stata tratta una serie TV, molto meglio del libro
Stelle: 1 su 5
Pagine: 398
In due parole: il rapimento biblico, milioni di persone svaniscono nel nulla e chi resta non riesce a capirci nulla

Una giornata normalissima finché, all'improvviso, svaniscono nel nulla milioni di persone in tutto il mondo, quelli che restano non riescano a capire cosa è successo, qualcuno dice che si tratti del rapimento biblico profetizzato dall'apocalisse. In ogni modo si innesca una profonda crisi esistenziale che vede un gran proliferare di profeti e nuovi culti che tentano di dare un senso alla sparizione. Il libro di Perrotta racconta quello che succede dopo e ambienta il suo romanzo in una piccola città, raccontando in particolare le reazioni di una famiglia normalissima (almeno fino al rapimento). Il risultato però è francamente noiosetto, nonostante le premesse molto interessanti, l'ho finito di leggere per inerzia, insomma assolutamente niente di che.