lunedì 15 agosto 2016

Come un diamante nel cielo

Titolo: Come un diamante nel cielo
Autore: Shazia Omar
Editore: Metropoli d'Asia
Anno: 2009 (edizione originale 2009)
Traduttore: Andrea Sirotti
Stelle: 3 su 5
Pagine: 231
In due parole: storie di ragazzi perduti a Dhaka in Blangadesh


E' uno dei libri consigliati da Mara Matta su Internazionale perc apire il Bangladesh all'indomani dell'attacco all'Holey Artisan Backery; questo romanzo racconta la storia di Deen e dei suoi amici e della loro discesa verso il completo annullamento di se stessi. Figli di famiglie benestanti se non ricchissime, privilegiati rispetto alla maggioranza degli abitanti di Dhaka, hanno gli stessi desideri e sogni dei ragazzi occidentali e la stessa convinzione di essere immortali, ma devono fare i conti con un sistema corrotto, in un paese poverissimo dai fortissimi divari sociali, in cui chi è ricco lo è in maniera sfacciata e chi è povero lo è senza speranza, in cui il fondamentalismo religioso cresce ogni giorno di più, così come cresce la censura e la tolleranza verso gli omicidi di blogger e giornalisti laici. Deen e i suoi amici, tra cui il solo AJ ha avuto un'infanzia povera da cui è uscito attraverso il contrabbando di diamanti, sono pieni di sogni, di rabbia e di delusione, la droga è il solo modo che conoscono per andare avanti, insieme all'alcool e agli eccessi. Costruito come il più classico dei noir riesce comunque a raccontare il Bangladesh meglio di tanti giornali.

Nessun commento: