lunedì 13 luglio 2015

A casa

Titolo: A casa
Autore: Toni Morrison
Editore: Frassinelli
Anno: 2012 (edizione originale 2012)
Traduttore: Silvia Fornasiero
Stelle: 5 su 5
Pagine: 177
In due parole: una bellissima e dolente storia dei neri d'America, veritiera se non vera

 Frank Money è un ragazzo afroamericano, reduce della guerra di Corea ne è tornato profondamente ferito, incapace di tornare a casa si ritrova a vagabondare per il paese fino a che non trova una donna di cui si innamora ma che non può aiutarlo a guarire. La sorella però ha bisogno di lui e quindi intraprende il viaggio per salvarla e riportarla a casa, la casa dove forse possono trovare entrambi un po' di pace e di futuro. Frank infatti riesce finalmente ad affrontare non solo i traumi che ha riportato dalla guerra, ma anche quelli che ancora bambino ha subito in una America profondamente razzista e violenta. Non è facile, non lo è mai stato, essere neri negli USA, l'unica risposta è la forza della comunità, la solidarietà, il rifiuto a lasciarsi abbattere e offendere. La scena finale mi ha commossa molto.