lunedì 21 dicembre 2015

Democracy

Titolo: Democracy
Autore: Joan Didion
Editore: Edizioni e/o
Anno: 2013 (edizione originale 1984)
Traduttore: Rossella Bernascone
Stelle: 5 su 5
Pagine: 206
In due parole: una lunga storia d'amore raccontata in un modo che non ti aspetti


Inez è sposata con un senatore, la sua vita è quella tipica della moglie di un uomo politico, sempre impegnata in presentazioni, inaugurazioni, celebrazioni, sempre perfetta e in forma. Nella sua vita c'è però un uomo, Jack che ha amato da ragazza e con cui ormai da molti anni si incontra e si sfiora. Quando la sua vita comincerà ad andare a pezzi sarà proprio Jack quello a cui deciderà di restare al fianco, perdendo tutto e conquistando molto.
Ambientato alla fine della guerra con il Vietnam, è appunto una lunga storia d'amore raccontata in un modo che non ti aspetti, Joan Didion è il tipo di  narratrice onnisciente che parla con il suo lettore, romanzo quindi ma anche meta-romanzo, ben scritto e ben orchestrato, a volte ho avuto davvero il dubbio che Inez sia veramente esistita e che Joan ne parli come si fa di una vecchia amica.

Nessun commento: