sabato 7 gennaio 2017

Secretum

Titolo: Secretum
Autore: Rita Monaldi e Francesco Sorti
Editore: Baldini & Castoldi
Anno: 2015 (edizione originale 2004)
Curiosità: anche se scritto in italiano è stato pubblicato per la prima volta in Austria, all'interno il QRCode per ascoltare le musiche citate nel romanzo.
Stelle: 3 su 5
Pagine: 717
In due parole: ritroviamo il garzone (ora contadino e tuttofare) del primo volume ancora una volta alle prese con l'abate Melani


Siamo a Roma, nella seconda settimana di luglio dell'anno 1700, Innocenzo XII è ancora papa anche se assai malato, il garzone della locanda è cresciuto, si è sposato ha due figlie, lavora la terra nella villa del Cardinale Spada, in cui il matrimonio del nipote è in piena organizzazione. Grande sarà la sua sorpresa nel ritrovare fra gli invitati l'abate Atto Melani che lo coinvolgerà ancora una volta nelle sue avventure e manovre. Il divertimento è analogo a quello provato nel precedente, a parte il personaggio della voce narrante la maggior parte dei personaggi citati (a cominciare proprio dall'abate Melani) sono realmente esistiti e la trama del romanzo ha una solida base storica. Insomma i fatti sono veri, come spiegato nell'appendice, è il modo in cui si intrecciano ad essere inventato ma sempre con straordinaria verosimiglianza.
Anche in questa seconda avventura il ritrovamento del manoscritto è inserito in una vicenda assai più tarda, quella di Lorenzo Dell'Agio vescovo amico della coppia di storici che ha ritrovato il manoscritto, dopo aver inviato il primo in Vaticano si è ritrovato praticamente in esilio, non per questo esita però a inviare anche il secondo.